Sviluppo sostenibile
Edilizia
Fotovoltaico
Solare Termico
Geotermico
Biomasse
Eolico
Idroelettrico
Mobilità
Home » Edilizia, Europa, In Evidenza, News

Un linguaggio comune UE per gli edifici sostenibili

Print Friendly

La Commissione europea ha presentato la fase pilota di “Level(s)“, un nuovo quadro di riferimento UE per gli edifici sostenibili, che aiuterà a trasformare il settore edile. Si tratta del primo strumento di questo tipo concepito per essere utilizzato in tutt’Europa.

Il commissario per l’Ambiente, gli affari marittimi e la pesca, Karmenu Vella, ha dichiarato: “Level(s) può aiutarci a edificare in maniera più sostenibile in tutta Europa e a facilitare la transizione verso l’economia circolare. Lo presentiamo in occasione della settimana mondiale dell’edilizia verde, a dimostrazione del ruolo guida che l’Europa svolge su questo fronte. Questo strumento d’ausilio segna un importante passo avanti verso un settore edile europeo che faccia un uso più efficiente delle risorse e sia più competitivo.”

Frutto di un’ampia consultazione con l’industria e il settore pubblico, Level(s) si basa su indicatori di prestazione che riguardano aspetti quali le emissioni di gas a effetto serra, l’efficienza delle risorse, l’efficienza idrica, la salute e il comfort, puntando a creare un “linguaggio comune” che definisca in cosa consiste nella pratica un edificio sostenibile e che non si limiti a considerare solo il consumo di energia.
La fase sperimentale di Level(s) è ormai lanciata e durerà fino al 2019: i promotori di progetti immobiliari sono invitati a scoprirlo e sperimentarlo. La Commissione europea presterà assistenza tecnica a chi vorrà provare Level(s), in tutti i suoi livelli o solo alcuni.

Maggiori informazioni ai link:
Costruire l’efficienza sostenibile
#BuildCircular

  • Facebook
  • Twitter
  • Add to favorites
  • Google
  • LinkedIn
  • Email
  • RSS