Sviluppo sostenibile
Edilizia
Fotovoltaico
Solare Termico
Geotermico
Biomasse
Eolico
Idroelettrico
Mobilità
Home » Articoli, Solare Termico

L’inquinamento che diventa energia

Print Friendly

In un mondo dove l’aria è sempre più inquinata un gruppo di ricercatori belgi ha pensato di trasformare un fattore allarmante in opportunità. Lo studio pubblicato sulla rivista ChemSusChem, e condotto dagli atenei di Anversa e Leuven, dimostra che l’aria inquinata può generare energia, attraverso un processo in grado di pulire l’aria e allo stesso tempo produrre energia con un piccolo dispositivo con due “stanze” separate da una membrana che per funzionare deve essere solo esposto alla luce.  Il professore Sammy Verbruggen spiega che «da un lato l’aria viene pulita e dall’altro si ottiene gas di idrogeno dalla degradazione dei dei contaminati organici volatili.». Questo idrogeno può essere immagazzinato e utilizzo successivamente come combustibile/energia, come si fa già in alcuni bus a idrogeno.

Foto di UAntwerpen and KU Leuven

Foto di UAntwerpen and KU Leuven

Il cuore della tecnologia è tutto nella membrana realizzata con nanomateriali particolari. Si tratta di «catalizzatori in grado di produrre gas di idrogeno e di abbattere l’inquinamento atmosferico» e per funzionare questo dispositivo deve essere esposto alla luce: la tecnologia sfrutta processi simili a quelli dei pannelli solari. L’elettricità non è generata in modo diretto ma immagazzinata come gas di idrogeno.

Il meccanismo utilizzato da questo dispositivo non è nuovo; in passato celle simili erano usate principalmente per estrarre idrogeno dall’acqua. Grazie a questa ricerca si è scoperto che è possibile adottare lo stesso procedimento, in maniera ancora più efficiente, con l’aria inquinata.

  • Facebook
  • Twitter
  • Add to favorites
  • Google
  • LinkedIn
  • Email
  • RSS