Sviluppo sostenibile
Edilizia
Fotovoltaico
Solare Termico
Geotermico
Biomasse
Eolico
Idroelettrico
Mobilità
Home » Europa, Geotermico, News

L’Olanda verso l’eliminazione del gas

Print Friendly
minister-kamp

Il ministro Henk Kamp

Secondo l’Agenda Energetica dei Paesi Bassi saranno tanti i cambiamenti a livello di energia: il riscaldamento domestico dovrà progressivamente abbandonare il gas per far spazio al calore di scarto dei processi industriali e degli impianti geotermici. Secondo il ministro degli Affari Economici Henk Kamp bisognerà tagliare l’80-95%delle emissioni rispetto i livelli del 1990. Uno sforzo che varrà circa 10 miliardi di euro l’anno, pari a circa 1,4 per cento del PIL.

Scadenze e sostituzioni. Entro il 2035 sulle strade olandesi dovranno circolare solo mezzi a zero emissioni con l’eliminazione dei veicoli con motore a combustibile. Inoltre si rafforzerà l‘ETS, il sistema di scambio di emissioni, attraverso una riduzione annua del tetto emissivo e delle quote di CO2 nel mercato. Al posto del gas naturale largo a eolico offshore e un ritorno al carbone implementando tecnologie di CCS (carbon capture and storage). Il Governo intende intensificare gli sforzi nel settore del vento designando nuove aree del Mare del Nord per l’istallazione di aerogeneratori. Di pari passo però, i sussidi destinati all’eolico marino sono destinati a una progressiva riduzione, fino alla totale eliminazione nel 2026, anno in cui il Ministero ritiene non siano più necessari.

Leggi il documento degli Affari Economici

  • Facebook
  • Twitter
  • Add to favorites
  • Google
  • LinkedIn
  • Email
  • RSS