Sviluppo sostenibile
Edilizia
Fotovoltaico
Solare Termico
Geotermico
Biomasse
Eolico
Idroelettrico
Mobilità
Home » Geotermico, News, Nord Est

La geotermica in una mappa

Print Friendly

Si chiama Geoterm la mappa online delle potenzialità del territorio della Provincia Autonoma di Trento, con gli impianti di scambio termico con il sottosuolo accoppiati a pompa di calore per la climatizzazione (sistemi di geoscambio) che fornisce anche i risultati del lavoro. La realizzazione del progetto è uno strumento flessibile e dinamico, utile alla corretta progettazione degli impianti di geoscambio, nonché allo sviluppo responsabile e sostenibile di questa tecnologia. È stato presentato lo scorso 5 dicembre durante un convegno tecnico alla Fondazione Bruno Kessler (FBK) di Trento.

geoterm

Numerose cartografie ad elevata risoluzione spaziale e un ampio database arricchiscono questo studio: l’analisi microclimatica e della radiazione solare, la valutazione della potenza termica e dei fabbisogni energetici per il riscaldamento, la caratterizzazione delle proprietà termofisiche e termo-idrogeologiche del sottosuolo (conducibilità termica, capacità termica, gradiente geotermico, temperatura indisturbata e assetto termico ed idraulico degli acquiferi superficiali nella Valle dell’Adige). Da esse è stato valutato il potenziale di geoscambio per impianti a sonde geotermiche verticali, per impianti a circuito aperto e per l’accumulo di calore solare nel sottosuolo.

La soluzione geotermica è tra le opzioni più valide per ridurre la dipendenza dall’importazione di risorse energetiche fossili, ridurre le emissioni clima-alteranti e migliorare l’efficienza energetica nella climatizzazione degli edifici.

Il progetto Geoterm

Vari materiali disponibili

 

  • Facebook
  • Twitter
  • Add to favorites
  • Google
  • LinkedIn
  • Email
  • RSS