Sviluppo sostenibile
Edilizia
Fotovoltaico
Solare Termico
Geotermico
Biomasse
Eolico
Idroelettrico
Mobilità
Home » Articoli, Edilizia, Europa

La piattaforma online per un settore delle costruzioni più competitivo

Print Friendly

Il progetto europeo BU.G.S. – BUilding Green Skills, co-finanziato dal programma europeo PROGRESS, è giunto a conclusione.
Focalizzato sull’identificazione di gap di competenze green così da favorire la riqualificazione professionale nel settore delle costruzioni e quindi creare nuove opportunità occupazionali e potenziare la competitività di individui e PMI, il progetto BU.G.S. ha prodotto in un anno e mezzo interessanti risultati, ora a disposizione degli stakeholder locali ed europei.

Il primo e più importante risultato ottenuto dal progetto è la piattaforma online BU.G.S., basata su un software di analisi dei dati creato da Ecipa col contributo dei partner progettuali.

EnergheiaMagazine_ProgettoEU_BUGS

La piattaforma, consultabile dal sito www.bugsproject.eu, è stata realizzata per:

  • supportare aziende, formatori, associazioni ed enti pubblici nell’identificare i gap di competenze green nel settore edile;
  • definire, grazie alla metodologia BUGS e alle utilità del software di data mining, percorsi di formazione professionale su misura che favoriscano il miglioramento o lo sviluppo di competenze green nel settore delle costruzioni, promuovendo crescita professionale, nuove opportunità d’impiego e competitività delle aziende.

La piattaforma prevede – previa registrazione dell’utente – specifiche funzioni per le diverse tipologie di utenza identificate, vale a dire:

  • aziende del settore edile: possibilità di inserire i propri dati e ricevere un report sulle carenze di competenze green in relazione a quelle presenti nella propria regione e a livello europeo;
  • associazioni rappresentative delle aziende del settore edile: possibilità di monitorare i dati nella propria regione, di inserire i dati di una o più aziende e di ottenere una valutazione generale sui gap di competenze green in rapporto alla situazione europea al fine di definire al meglio i bisogni formativi del settore;
  • formatori e centri di formazione professionale: possibilità di individuare i gap di competenze green per sviluppare percorsi formativi adeguati a risolvere le difficoltà rilevate nel settore;

enti pubblici: possibilità di conoscere i dati relativi alla propria regione, comparandoli con quelli a livello nazionale e di altri Paesi, al fine di identificare le carenze in termini di competenze green e quindi le misure adeguate per risolverli.

Un assistente virtuale ed un manuale dettagliato sono a disposizione dell’utente per supportarlo nell’utilizzo della piattaforma online.

EnergheiaMagazine_ProgettoEU_BUGS_dati_piattaforma

Un ulteriore risultato è costituito dall’analisi della normativa europea e di quelle dei Paesi partner (Austria, Croazia, Italia e Slovenia) in tema di efficienza energetica e formazione nel settore delle costruzioni. I risultati della ricerca rappresentato un utile strumento per meglio comprendere le effettive necessità in termini di competenze green per le aziende edili nonché una guida per tutti quei soggetti direttamente coinvolti nello sviluppo di percorsi formativi professionali per adulti.

Sulla base dei dati disponibili nella piattaforma, è stato inoltre possibile procedere alla definizione di una check list per la realizzazione di percorsi formativi professionali ad hoc e allo sviluppo di uno schema di modulo formativo per adulti con diversi profili (altamente qualificato, mediamente qualificato, poco qualificato). Nel corso del progetto è stato possibile testare questo modulo formativo, adattandolo alle figure professionali realmente ricercate dal settore edile nei diversi Paesi coinvolti. Per esempio, i tre corsi (uno per ogni livello di qualifica) organizzati in Italia da CNA Padova, ente associato del progetto, hanno coinvolto in totale 31 soggetti e hanno riguardato la qualità dei consumi energetici negli edifici a energia quasi zero (NZEB). In tutti i Paesi i partecipanti hanno valutato positivamente le attività formative proposte, apprezzando la metodologia e gli strumenti utilizzati (ad esempio la piattaforma BU.G.S.).

Infine, lo scorso 12 maggio 2016 presso l’Auditorium Campus Scientifico dell’Università Ca’ Foscari a Mestre si è tenuta la conferenza finale del progetto dal titolo “Le competenze verdi per il rilancio dell’edilizia ed una maggiore competitività del settore”. L’evento pubblico di portata internazionale, organizzato da Ecipa – CNA e Unioncamere del Veneto, ha visto la partecipazione di professionisti, aziende ed esperti non solo italiani, ma provenienti anche dai Paesi coinvolti nel progetto. Nel corso della giornata informativa, si sono succedute tre diverse tavole rotonde, rispettivamente sulle sfide in tema di efficienza energetica nel settore delle costruzioni, l’importanza della formazione professionale e delle competenze green nell’edilizia, il successo della fase di test della metodologia formativa BU.G.S. raccontata da soggetti direttamente coinvolti nei corsi organizzati nei quattro Paesi. Inoltre, la conferenza ha permesso di presentare i principali risultati raggiunti dal progetto, nonché la metodologia e l’approccio utilizzati, a dimostrazione della proficua collaborazione sviluppatasi nell’ambito del consorzio internazionale.

In tale occasione sono stati anche presentati il video del progetto e la pubblicazione finale, documento riassuntivo dei risultati raggiunti e degli strumenti messi a disposizione dal progetto (a breve disponibile online sul sito web www.bugsproject.eu in inglese, italiano, tedesco, sloveno e croato).

EnergheiaMagazine_ProgettoEU_BUGS_gruppo

Per restare aggiornati sulle ultime novità del progetto ed i suoi sviluppi:
Facebook @BU.G.S. e Twitter @bugsproject
sito web www.bugsproject.eu con materiali informativi e risultati (brochure, newsletter, modulo formativo per adulti, pubblicazione finale)

Autrice:
Irene Coppola, Unioncamere del Veneto – Eurosportello Veneto

 

  • Facebook
  • Twitter
  • Add to favorites
  • Google
  • LinkedIn
  • Email
  • RSS