Sviluppo sostenibile
Edilizia
Fotovoltaico
Solare Termico
Geotermico
Biomasse
Eolico
Idroelettrico
Mobilità
Home » Italia, News, Sviluppo sostenibile

Verona: Comuni e ENEA al lavoro sul PAES

Print Friendly

Al via la convenzione tra ENEA e sette comuni della provincia di Verona per la riqualificazione energetica e l’adeguamento sismico degli edifici, la messa in sicurezza del territorio, l’incremento dell’utilizzo di energie rinnovabili e l’efficientamento dell’illuminazione pubblica.
Entra nella fase attuativa infatti la convenzione firmata dall’ENEA con sette comuni veronesi (Valeggio, Cavaion, Fumane, Garda, Rivoli, Sona e San Pietro in Cariano) che a breve definiranno le procedure per individuare un partner privato per rendere operativi i piani d’azione per l’energia sostenibile (PAES) dei singoli comuni, ricorrendo anche al project financing. Prima di aderire all’accordo con l’ENEA, i Comuni coinvolti hanno infatti costituito un’associazione temporanea di scopo.

Come si legge su un Comunicato dell’ente, l’ENEA sarà il garante scientifico della validità dei progetti per conseguire obiettivi di sfruttamento delle rinnovabili, di risparmio ed efficienza energetica. Inoltre, affiancherà i Comuni nella formazione professionale, nella consulenza e informazione sulle tecnologie sostenibili e sui canali di finanziamento disponibili a livello nazionale ed europeo.

L’ENEA promuove questo progetto in quanto, dal 2013, è coordinatore nazionale del Patto dei Sindaci. Proprio con questo ruolo l’ENEA offre supporto tecnico scientifico ai Comuni impegnati nel raggiungere gli obiettivi individuati nei PAES, anche attraverso l’affiancamento nell’individuare il supporto finanziario (accesso a fondi strutturali 2014-2020, Horizon 2020 e fondi della Banca Europea degli Investimenti). Come coordinatore nazionale, inoltre, l’ENEA ha costituito anche  il “Forum dei Coordinatori italiani del Patto dei Sindaci”, con l’obiettivo di creare  momenti di incontro e confronto tra gli enti locali e regionali per condividere le buone pratiche e armonizzare e rendere sempre più efficiente l’intero “meccanismo” su tutto il territorio nazionale.

  • Facebook
  • Twitter
  • Add to favorites
  • Google
  • LinkedIn
  • Email
  • RSS