Sviluppo sostenibile
Edilizia
Fotovoltaico
Solare Termico
Geotermico
Biomasse
Eolico
Idroelettrico
Mobilità
Home » Biomasse, Geotermico, Italia, News, Solare Termico

Climatizzazione, spazio alle FER

Print Friendly

Solare termico, biomasse e pompe di calore guadagnano terreno nel mercato della climatizzazione a danno del gas naturale. Lo dimostra un’analisi pubblicata dal Gestore Mercati Elettrici sull’attività di installazione di apparecchi per la climatizzazione nell’anno 2012. Lo stesso tipo di indagine, condotta sul 2011, aveva indicato una tenuta della fonte principale per il riscaldamento, nonostante una rimonta delle tecnologie che usano fonti energetiche rinnovabili.

Secondo una recente comunicazione del GME, più in generale, aumenta il peso delle tecnologie efficienti nel mix di apparecchi per la climatizzazione, sebbene per alcune la penetrazione in termini assoluti sia ancora contenuta. Continuano a diffondersi sistemi di climatizzazione che comprendono più di un apparecchio, sotto la spinta dei possibili risparmi in bolletta, degli incentivi e degli obblighi di installazione.

Sebbene dunque il gas naturale resti la fonte che alimenta la maggioranza relativa degli impianti, emerge un ruolo crescente delle tecnologie che impiegano biomassa ed elettricità. Altro dato significativo, infine, è il numero di nuove sottostazioni di teleriscaldamento, pari a 5,600 (fonte AIRU). Si stima che a queste possano corrispondere quasi 100 mila nuove utenze, per circa tre quarti residenziali.

Con riferimento a stufe, termocamini e pompe di calore aria-aria, la quota di impianti installati “a integrazione” di un apparecchio principale è piuttosto elevata: in media nazionale, essa è superiore al 70%.
L’analisi dei dati per area geografica e fascia climatica ha consentito di osservare come la quota delle suddette tecnologie installate a supporto di un apparecchio principale si avvicini, nelle aree più fredde, al 100%, mentre ove il clima è più mite è maggiore l’incidenza dei casi di piena sostituzione dell’apparecchio preesistente da parte di PDC aria-aria e stufe a biomassa.
Il solare termico è, in tutti i casi, installato a integrazione di un apparecchio principale.

 

Leggi l’approfondimento sulla newsletter GME di marzo 2014 (dettagli sul mercato delle tecnologie nel 2012 e stime sugli impianti sostituiti)

  • Facebook
  • Twitter
  • Add to favorites
  • Google
  • LinkedIn
  • Email
  • RSS