Sviluppo sostenibile
Edilizia
Fotovoltaico
Solare Termico
Geotermico
Biomasse
Eolico
Idroelettrico
Mobilità
Home » Europa, News, Sviluppo sostenibile

L’Europa investe 6 miliardi in infrastrutture energetiche

Print Friendly

Commissione Europea. Foto di Xavier H?pe - FlickrLa Commissione Europea ha adottato un elenco di circa?250?importanti? progetti di infrastrutture energetiche di interesse comune, che beneficeranno di procedure accelerate per il rilascio delle licenze e di condizioni pi? vantaggiose del quadro regolamentare. Questi progetti potranno inoltre accedere ai fondi stanziati per le infrastrutture energetiche transeuropee per il periodo 2014-2020: sono i? 5,85 miliardi di euro del cosiddetto “meccanismo per collegare l?Europa“, che consentir? di realizzare i progetti pi? rapidamente e nel contempo rafforzer? la loro attrattiva per gli investitori.

Una volta completati, i progetti daranno vita a un?infrastruttura moderna con adeguate interconnessioni e reti affidabili, fondamentale per un mercato integrato dell?energia in cui i consumatori posssano beneficiare di migliori servizi ad un prezzo pi? basso. Nell’elenco, che comprende 140 progetti nel settore della trasmissione e dello stoccaggio dell?elettricit?, circa 100 progetti nel settore della trasmissione e dello stoccaggio del gas e del GNL e numerosi progetti concernenti il petrolio e le reti intelligenti, sono presenti 22 PIC?(Progetti di Interesse Comune) che coinvolgono l’Italia insieme ai Paesi confinanti.
Tutti i progetti sono stati scelti in quanto siddisfacenti criteri di vantaggiosit? per almeno due Stati membri; integrazione del mercato e rafforzamento della concorrenza; sicurezza dell?approvvigionamento e riduzione delle emissioni di CO2.

L?approvazione dell?elenco finale da parte della Commissione ? il frutto di un accurato processo di scelta e valutazione. Dodici gruppi di lavoro regionali ad hoc, uno per ogni area o corridoio prioritario strategico, hanno valutato i progetti proposti e hanno elaborato un elenco regionale dei PIC nel luglio 2013. In questo processo sono stati consultati anche il pubblico e le parti interessate, comprese le ONG attive nel settore ambientale, sulle principali strozzature infrastrutturali e sul progetto di elenco di potenziali PIC. Alla stesura dell?elenco definitivo hanno partecipato rappresentanti degli Stati membri, la rete europea dei gestori dei sistemi di trasmissione per l?energia elettrica e il gas (REGST-E e REGST-G), i gestori nazionali dei sistemi di trasmissione e i promotori di progetti, le autorit? nazionali di regolamentazione e l?Agenzia per la cooperazione fra i regolatori nazionali dell?energia (ACER).

G?nther Oettinger, Commissario per l?Energia, ha dichiarato: “Dobbiamo garantire che i nostri finanziamenti limitati siano utilizzati con oculatezza e che il denaro dell?UE vada dove pu? apportare il maggior beneficio possibile ai consumatori europei. Con questo elenco di progetti di infrastrutture energetiche e i benefici che ne derivano speriamo anche di destare l?interesse di un maggior numero di investitori

Approfondimenti:
Elenco completo dei progetti di interesse comune per paese

  • Facebook
  • Twitter
  • Add to favorites
  • Google
  • LinkedIn
  • Email
  • RSS