Sviluppo sostenibile
Edilizia
Fotovoltaico
Solare Termico
Geotermico
Biomasse
Eolico
Idroelettrico
Mobilità
Home » Biomasse, Eolico, Europa, Fotovoltaico, Geotermico, Idroelettrico, News, Solare Termico

I giganti dell’energia all’attacco delle rinnovabili

Print Friendly

Parlamento EuropeoFermare gli incentivi alle rinnovabili per ricostruire la politica energetica europea: questa la proposta fatta dalle 9 principali società energetiche europee (Enel, Eni, E.ON, gasNatural Fenosa, GasTerra,GDF Suez, Ibewrdrola, RWE e Vattenfall) al Parlamento Europeo durante l’audizione tenutasi ieri e organizzata da Amalia Sartori, presidente della Commissione parlamentare Industria, ricerca e energia, alla presenza del Commissario Europeo per l’energia Günther Oettinger.

Nel loro intervento, i CEO di GDF Suez, Gérard Mestrallet,  e di ENI, Paolo Scaroni, in rappresentanza dei 9 giganti dell’energia europea, hanno dichiarato che gli investimenti nel mercato energetico europeo stanno diminuendo e che i costi dell’elettricità stanno aumentando a causa della mancanza di un «quadro di riferimento per la politica energetica basato su una regolamentazione stabile e prevedibile». Le nove aziende ritengono che il sostegno pubblico alle energie rinnovabili debba essere adattato alle nuove esigenze del mercato e destinato soprattutto a progetti di sviluppo e ricerca.

Le azienda, inoltre, sostengono che la nuova politica energetica europea debba favorire lo sviluppo di nuova capacità produttiva per le tecnologie per le fonti rinnovabili più mature, con l’obiettivo di aumentare la competitività nel settore.

  • Facebook
  • Twitter
  • Add to favorites
  • Google
  • LinkedIn
  • Email
  • RSS