Sviluppo sostenibile
Edilizia
Fotovoltaico
Solare Termico
Geotermico
Biomasse
Eolico
Idroelettrico
Mobilità
Home » Fotovoltaico, News, Nord Est

Sistemi fotovoltaici ad alta concentrazione

Print Friendly

Si sta svolgendo a TechnoAREA Gorizia il workshop finale del programma Apollon, coordinato da RSE -società di ricerca del Gestore della rete Elettrica (GSE) e finanziato all’interno del settimo programma quadro della Comunità Europea.

L’incontro è stato organizzato dalla startup goriziana Asse. S.r.l. da alcuni mesi insediata in TechnoAREA. Al programma partecipa un’altra realtà del Friuli Venezia Giulia, la CRP di Amaro.  Gli altri partner sono ENEL, ENEA, JRC, ECN (Olanda) Tecnalia (Spagna), Università di Cipro, Università di Ferrara, ENE (Belgio), CNRS (Francia), SE SRTIIE (Ucraina).

Il programma Apollon è dedicato allo sviluppo di un sistema fotovoltaico ad alta concentrazione, basato sulla tecnologia degli specchi fuori asse e l’utilizzo di celle fotovoltaiche multi-giunzione ad alta efficienza. Il sistema sviluppato è dotato inoltre di moduli “intelligenti”, di nuova generazione, che consentono di movimentare l’inseguitore solare, su cui sono installati, in modo automatico e preciso.

I partecipanti oltre a discutere delle attività svolte, hanno visitato l’istallazione del prototipo attualmente in fase di prova presso l’officina della ditta Asse e concluderanno il workshop indicando gli sviluppi futuri della tecnologia, per migliorarne le prestazioni ottenute e consentire uno sfruttamento commerciale del sistema fotovoltaico.

Il progetto Apollon testimonia la collaborazione proficua fra i centri di ricerca e l’industria, che attraverso un approccio integrato hanno potuto affrontare, con la necessaria multidisciplinarità, lo sviluppo delle diverse tematiche tecnologiche. L’azienda goriziana si è occupata della progettazione meccanica, della costruzione e dei test sul campo del sistema. RSE ha realizzato i dispositivi a multi-giunzione, ha svolto la progettazione ottica e la costruzione del sensore di puntamento intelligente.

Il CRP ha sviluppato le tecniche di assemblaggio dei dispositivi sui dissipatori di calore, mentre Tecnalia ha messo a punto il sistema di controllo dell’inseguitore solare e i dispositivi intelligenti per ridurre le perdite di potenza. Gli altri partner, infine, hanno caratterizzato i vari componenti, qualificando i prodotti sviluppati.

  • Facebook
  • Twitter
  • Add to favorites
  • Google
  • LinkedIn
  • Email
  • RSS