Sviluppo sostenibile
Edilizia
Fotovoltaico
Solare Termico
Geotermico
Biomasse
Eolico
Idroelettrico
Mobilità
Home » Eolico, Fotovoltaico, Italia, News

Impatto di eolico e fv sul mercato elettrico italiano

Print Friendly

Il Global Wind Day (GWD) è ormai alle porte e l'associazione produttori energia da fonti rinnovabili (Aper) lo ha scelto come contesto migliore per lanciare la pubblicazione “Euro e Vento + Sole“. Uno lo studio dedicato all’impatto dell’energia eolica e fotovoltaica sul mercato elettrico italiano, che, nello specifico, analizza il rapporto tra la presenza di fonti rinnovabili nel mercato dell'energia elettrica e l'abbassamento del prezzo dell'elettricità, ovvero il fenomeno del “peak shaving”.

È possibile scaricare un’anteprima dello studio dal sito, mentre la versione integrale del lavoro sarà disponibile a breve. “Euro e Vento + Sole” testimonia l’attenzione costante di Aper per il settore eolico, che già oggi può vantare la piena competitività economica con le fonti fossili in paesi come Australia e Brasile.

Numeri di tutto rispetto caratterizzano il comparto: nel solo 2012 a livello mondiale le nuove installazioni da fonte eolica hanno superato i 45 GW, con una crescita in termini percentuali di circa il 19% rispetto all’anno precedente, per un totale di 282 GW complessivamente installati. Con il giusto supporto la produzione di energia eolica potrebbe, secondo le previsioni dell’Associazione mondiale dell’energia eolica (WWEA), superare già nel 2016 la soglia dei 500 GW di potenza cumulata, per arrivare a 1.000 GW al 2020.

Studio APER “Euro e Vento + Sole”

zp8497586rq

  • Facebook
  • Twitter
  • Add to favorites
  • Google
  • LinkedIn
  • Email
  • RSS