Sviluppo sostenibile
Edilizia
Fotovoltaico
Solare Termico
Geotermico
Biomasse
Eolico
Idroelettrico
Mobilità
Home » Fotovoltaico, News, Nord Est

Progetto italo-sloveno per il fotovoltaico

Print Friendly

Entra nel vivo MODEF”, l’iniziativa per ottimizzare l’uso di energia fotovoltaica in Veneto, Friuli ed Emilia Romagna. Il progetto coinvolge la Slovenia e le tre regioni italiane con l’obiettivo di creare modelli, studiati in base alle caratteristiche dei diversi territori, per l'ottimizzazione dell'utilizzo di energia fotovoltaica.

Finanziato dal Programma per la Cooperazione Transfrontaliera Italia – Slovenia 2007-2013, ha come partner Unindustria Rovigo, nel ruolo di Lead Partner; tre rinomati Centri di ricerca come il Sincrotrone Trieste, l’Università di Nova Gorica, e l’Istituto Jožef Stefan di Lubiana; Golea, il Consorzio Vera Energia e Pordenone Energia come esperti nel settore fotovoltaico, e  ATER Rovigo per la fase sperimentale.

Il progetto si inserisce perfettamente nelle priorità di tutti i programmi nazionali, comunitari e internazionali recentemente adottati, in cui l’efficienza energetica è considerata uno dei principali obiettivi.

L’intervento prevede la realizzazione di una mappatura congiunta sulla diffusione e sulle caratteristiche di impianti fotovoltaici presenti nell’area Programma e di un'analisi comparativa sulla normativa italiana e slovena in materia di autorizzazioni e incentivi per la produzione di energia da fonti rinnovabili. Verrà realizzata un’analisi dei componenti dei pannelli finalizzata alla ricerca di materiali e tecniche che permettano l’ottimizzazione della produzione di energia fotovoltaica.

Il progetto prevede la realizzazione di un impianto pilota e la sperimentazione intesa a ottimizzarne l'efficacia energetica. Tale sperimentazione permetterà di individuare criteri scientifici utili per la standardizzazione del soddisfacimento del fabbisogno energetico degli agglomerati analizzati nelle diverse zone dell'area Programma. La comparazione dei dati rilevati da tali sperimentazioni permetterà di effettuare un'analisi cartografica delle aree interessate che comprenderà anche una sorta di mappa del campo termico.

Il programma prevede la valutazione dei materiali utilizzati di prassi e la loro resa nelle varie condizioni di esercizio, di nuovi materiali proposti dai centri di ricerca e la realizzazione di uno o più impianti pilota per sperimentare le migliori configurazioni emerse dall’indagine e misurarne i vantaggi.

I professionisti che si occupano di impiantistica nei territori coinvolti nel progetto, in particolare progettisti, costruttori e installatori, potranno consultare i risultati di “Modef” e frequentare corsi di formazione sul tema.

Per approfondimenti:
Consulta i dettagli del progetto

zp8497586rq

  • Facebook
  • Twitter
  • Add to favorites
  • Google
  • LinkedIn
  • Email
  • RSS