Sviluppo sostenibile
Edilizia
Fotovoltaico
Solare Termico
Geotermico
Biomasse
Eolico
Idroelettrico
Mobilità
Home » Italia, News, Sviluppo sostenibile

Innovazioni, crisi e consumi energetici al Festival dell'Energia

Print Friendly

Giunto alla sesta edizione, il Festival dell’Energia di Roma ha dedicato ampio spazio alla “democrazia dell’energia” e ai i progetti innovativi di studenti e ricercatori. Durante la manifestazione di divulgazione dedicata al pubblico di massa sulle tematiche energetiche, il grande tema dell’accesso all’energia nel mondo e delle possibili soluzioni in capo ai paesi industrializzati è stato affrontato tra gli altri da Matteo Codazzi (CESI), Pippo Ranci Ortigosa (Università Cattolica) e Corrado Clini, direttore generale del Ministero dell’Ambiente.

Nell'ambito dell'evento, promosso da Aris e ItaliaCamp e realizzato in partnership con Assoelettrica e FederUtility e con il patrocinio e la collaborazione del Politecnico di Milano, dell’Università Ca’ Foscari di Venezia e della LUISS Guido Carli, è stata presentata una ricerca promossa da Acquirente Unico, in cui emerge una forte richiesta di informazione sui temi energetici, con un terzo degli italiani a favore di un dibattito (35,3%) realmente partecipato sull’energia. Questa richiesta è confermata dal 62% degli italiani che non si limita a una lettura sommaria della bolletta energetica, ma la analizza in tutti i suoi dettagli.

Emerge anche una non reale percezione del valore di utilizzo dell’energia elettrica nelle attività domestiche di tutti i giorni: dal singolo lavaggio in lavatrice (costo medio percepito: 6,89 euro, costo reale: 0,20 euro) alla ricarica del cellulare (1,07 euro contro 0,003 euro reali).

«La crisi economica è un’ulteriore spinta per promuovere il risparmio energetico», afferma Paolo Vigevano, amministratore delegato di Acquirente Unico. «L’energia elettrica è un bene essenziale che le famiglie difficilmente riescono a comprimere. In questa direzione, sono apprezzabili le intenzioni del Governo di prorogare il bonus fiscale per gli interventi di efficienza energetica».

Nella giornata di sabato, invece, sono state premiate le tre idee vincitrici tra le tante pervenute dalle Università italiane che hanno aderito alla Call for Ideas, lanciata in occasione della manifestazione.

Vince la sessione barcamp “Policy Ambientale” il progettoFuture Energy“, promosso dalla Provincia di Potenza. Approccio integrato a una cultura dell’efficienza energetica che ha coinvolto 64 plessi scolastici in 100 comuni.
La sessione barcamp “Efficienza energetica”, invece, è stata vinta dal progetto Materiali innovativi trasparenti per la ristrutturazione degli edifici, relativo allo sviluppo di sistemi in vetro nella ristrutturazione di edifici e ottimizzazione del loro rapporto costo/prestazioni.
Infine, il primo classificato nella sessione barcamp “Smart & Green” è il  Progetto DSP per Smart Grid. Prototipo per stimare con un giorno di anticipo la produzione elettrica di impianti fotovoltaici, tarato sulla base di previsione meteorologiche e sulle caratteristiche dell’impianto.


zp8497586rq

  • Facebook
  • Twitter
  • Add to favorites
  • Google
  • LinkedIn
  • Email
  • RSS