Sviluppo sostenibile
Edilizia
Fotovoltaico
Solare Termico
Geotermico
Biomasse
Eolico
Idroelettrico
Mobilità
Home » News, Nord Est, Sviluppo sostenibile

IMPIANTI FER NON FV, REQUISITI PER INCENTIVI ZONE TERREMOTATE

Print Friendly

Il GSE, in seguito ai quesiti pervenuti in merito all’applicabilità del DM 6 luglio 2012 (poi convertito nella Legge 1° agosto 2012, n. 122) e successivi aggiornamenti, ha predisposto un documento con il quale fornire agli operatori di impianti a fonti rinnovabili diversi dai fotovoltaici localizzati nei territori colpiti dal sisma, il 20 e il 29 maggio 2012, alcuni chiarimenti circa l'ammissione agli incentivi.

In tale documento, si precisa che:
1) gli impianti a fonti rinnovabili diversi dai fotovoltaici realizzati e quelli in fase di realizzazione nei fabbricati distrutti od oggetto di ordinanze sindacali di sgombero, in quanto inagibili totalmente o parzialmente, accedono alle incentivazioni cui avevano diritto al 6 giugno 2012, qualora entrino in esercizio entro il 31 dicembre 2013;
2) gli impianti a fonti rinnovabili diversi dai fotovoltaici già autorizzati alla data del 30 settembre 2012 accedono agli incentivi vigenti alla data del 6 giugno 2012 (meccanismo di incentivazione del DM 18 dicembre 2008), qualora entrino in esercizio entro il 31 dicembre 2013.

Inoltre, il Gestore fornisce chiarimenti in merito alle singole fattispecie disciplinate dalla legge e ricorda che tutti gli impianti che rispondono ai requisiti in essa previsti non hanno l’obbligo di iscriversi ai Registri o alle procedure d’Asta per accedere agli incentivi.
Al documento, infine, è allegata una lista dei Comuni rientranti nell’ambito di applicazione delle disposizioni in oggetto.

Leggi il documento completo sul sito del GSE
Vai al testo integrale del DM 6 luglio 2012

zp8497586rq

  • Facebook
  • Twitter
  • Add to favorites
  • Google
  • LinkedIn
  • Email
  • RSS