Sviluppo sostenibile
Edilizia
Fotovoltaico
Solare Termico
Geotermico
Biomasse
Eolico
Idroelettrico
Mobilità
Home » Europa, Italia, News, Sviluppo sostenibile

FER E ADRIATICO: IL PROGETTO EUROPEO ALTERNERGY

Print Friendly

Il 10 gennaio ? stato pubblicato nel Bollettino Ufficiale della Regione Puglia l?avviso per la presentazione di manifestazioni d?interesse a ospitare sul proprio territorio le attivit? volte all?applicazione e sperimentazione di modelli sostenibili di gestione e utilizzo delle risorse energetiche all?interno del Progetto Strategico Alterenergy.

A questo progetto europeo, di cui la Regione Puglia ? capofila, partecipano tutte le regioni adriatiche italiane (Molise, Abruzzo, Marche, Emilia Romagna, Veneto e Friuli Venezia Giulia) insieme a partner Sloveni, Croati, Serbi, Montenegrini e Greci.
Lo scopo ? quello di definire una strategia comune territoriale in campo energetico, che possa affrontare la sfida dei cambiamenti climatici ricercando un equilibrio tra gli obiettivi della protezione ambientale, della competitivit? e della sicurezza dell’approvvigionamento nell?area Adriatica.
Alterenergy ha una durata di quattro anni e un budget di progetto di 12,5 milioni di euro. Intende incentivare lo sviluppo di modelli replicabili di gestione integrata e sostenibile delle risorse energetiche per le piccole citt? dell?area adriatica, migliorandone le capacit? di pianificazione e gestione degli interventi di risparmio energetico e produzione di energia rinnovabile, attraverso un approccio partecipato che coinvolga i cittadini e gli operatori economici locali.

Alterenergy ? realizzato nell?ambito del Programma di Cooperazione Trans-frontaliera IPA Adriatico 2007-2013, cofinanziato dallo Strumento di Assistenza Pre-Adesione (IPA) e prevede la realizzazione di piani energetico-ambientali, progetti infrastrutturali pilota ed attivit? di comunicazione finalizzate a diffondere la cultura della sostenibilit? energetica nei Comuni con meno di diecimila abitanti.

Nel bando pubblicato dalla Regione Puglia sono specificati anche altri aspetti rilevanti per l?ammissione al bando: la condizione di firmatario del Patto dei Sindaci e l?emissione del PAES sono condizioni preferenziali, cos? come l?esistenza di un Energy Manager, la realizzazione di altri progetti nel settore dell?energia, la sinergia con altre iniziative del Comune previste per il biennio 2013-2014, la disponibilit? di specifiche risorse energetiche e ambientali. Solo il primo classificato degli enti pugliesi che invieranno la manifestazione di interesse entro l?11 marzo potr? beneficiare di quasi 3.800.000 euro messi a budget per questo avviso.

Per approfondire:
Bollettino Ufficiale della Regione Puglia n. 5 del 10 gennaio 2013
Il progetto Alterenergy sul sito dell’Agenzia regionale per la tecnologia e l’innovazione

  • Facebook
  • Twitter
  • Add to favorites
  • Google
  • LinkedIn
  • Email
  • RSS