Sviluppo sostenibile
Edilizia
Fotovoltaico
Solare Termico
Geotermico
Biomasse
Eolico
Idroelettrico
Mobilità
Home » Edilizia, Italia, News, Sviluppo sostenibile

ITALIANI PIU’ ATTENTI AL RISPARMIO ENERGETICO

Print Friendly

Il Rapporto ?Per le TeknoCitt?. Comportamenti sociali pi? avanti dell?organizzazione urbana?, realizzato dal Censis e dalla Rur (Rete Urbana delle Rappresentanze) e presentato a Roma nell?ambito dell?iniziativa ?Municipium 2012?, racconta un’Italia sempre pi? digitalizzata ed attenta all’efficienza energetica negli edifici. Fornisce, in particolare,?una fotografia dei comportamenti dei cittadini che vivono nei centri urbani (i comuni con pi? di 10 mila abitanti) che mostra come grazie alle tecnologie gli stili di vita urbani?stiano cambiando radicalmente.

Dal Rapporto, infatti, emerge che tra i cittadini che dichiarano di avere intenzione di acquistare un?abitazione nel 2013, un terzo (il 32,7%) ricerca un alloggio ad elevate prestazioni energetiche (in classe A o B). Per un altro terzo dei potenziali futuri acquirenti (il 33,8%) la ricerca riguarda comunque un?abitazione di media efficienza.
Nei centri urbani con una popolazione compresa tra 10 mila e 50 mila abitanti, dove i prezzi degli immobili sono meno condizionati dalla rendita urbana, il tema ? centrale: in questo caso la percentuale di persone interessate a un?abitazione ad elevate prestazioni sale al 40%, contro il 25% delle grandi citt?.
Una crescente attenzione ? stata riscontrata anche per quanto riguarda la cura del patrimonio edilizio: il 9% delle famiglie italiane che vivono in citt? ha effettuato un intervento in casa per la sostituzione degli infissi, sugli impianti di riscaldamento o raffrescamento, per la ristrutturazione degli spazi interni. Un altro 7% ha intenzione di effettuare questi interventi nel prossimo triennio.?

Secondo l’indagine del Censis, inoltre, cresce la dimestichezza degli italiani con la raccolta differenziata dei rifiuti. Pi? di due terzi degli italiani che vivono in citt? (il 67,5%) affermano di aver ricevuto adeguate informazioni e di essere a conoscenza delle regole di base, il 20% non ha ancora le idee chiare al riguardo, il 12,5% si dichiara del tutto disinformato. Ma nelle citt? del Sud ben il 30% dei residenti afferma che non esiste un sistema di raccolta differenziata nel proprio quartiere.

Leggi il comunicato stampa integrale

  • Facebook
  • Twitter
  • Add to favorites
  • Google
  • LinkedIn
  • Email
  • RSS