Sviluppo sostenibile
Edilizia
Fotovoltaico
Solare Termico
Geotermico
Biomasse
Eolico
Idroelettrico
Mobilità
Home » Fotovoltaico, News, Nord Est

ILLUMINAZIONE ‘GREEN’ A ROVERETO

Print Friendly

Risparmio energetico, sostenibilità ambientale e abbattimento dei costi. Nei centri urbani si  lavora per migliorare l’illuminazione pubblica, riducendo gli sprechi e offrendo ai propri cittadini un servizio migliore. Anche il Comune di Rovereto ha deciso di intraprendere questa strada con successo, allineandosi ai già ottocento Comuni italiani che hanno investito in sistemi di illuminazione pubblica di ultima generazione.

Si tratta, in questa fase, di un progetto sperimentale che apre però prospettive interessanti in relazione all’ottimizzazione delle risorse energetiche per l’illuminazione delle strade di Rovereto, con ricadute positive sull’amministrazione e su tutti i cittadini. L’intervento è in linea infatti con le valutazioni analitiche di intervento contenute nel Pric (Piano regolatore dell’illuminazione comunale).

La fase iniziale del progetto di riqualificazione dell’illuminazione stradale ha previsto la sostituzione di nove corpi illuminanti.
La riduzione di flusso programmata sull’impianto prevede un profilo con un risparmio di potenza del 40%, da mezzanotte alle sei, sui punti che illuminano la carreggiata stradale e una riduzione del 10% nei punti che illuminano l’incrocio. Inoltre, l’impianto installato fornirà tutti i dati di funzionamento e segnalerà le anomalie come la mancanza di tensione al quadro o lo spegnimento di un punto luce.

«La sola sostituzione del corpo illuminante – afferma Leone Manfredi, assessore ai lavori del Comune di Rovereto – ha portato ad un risparmio energetico del 70%, a cui si aggiunge l’ulteriore risparmio generato dalla regolazione punto-punto del flusso luminoso. Un dato importante che ci fa capire come lo sviluppo di prodotti innovativi, pensati e progettati sia per privati che per istituzioni pubbliche, possano portare molti benefici ad un costo contenuto».

La gestione del progetto è stata affidata a Dolomiti energia rinnovabili, società del Gruppo Dolomiti energia, che ha coordinato tutte le fasi operative e ha sostenuto direttamente i costi di realizzazione ed implementazione del progetto. Molte realtà del territorio, infatti, sono state coinvolte nell’iniziativa: Fipev (Rovereto) che ha fornito i corpi illuminanti, Comai (Cavedine) che ha installato gli impianti, Power One che ha fornito gli inverter, Studio Cesare De Oliva (Rovereto) che ha progettato l’impianto, ing. Claudio De Gasperi (Trento).

Una sperimentazione di qualità che ha permesso al Comune di Rovereto di essere premiato  nell’ambito della 14° Edizione dell’Award Ecohitech, un  riconoscimento italiano importante assegnato annualmente alle aziende e agli enti pubblici che hanno raggiunto risultati significativi in tema di eco-compatibilità, attraverso l’adozione di tecnologie innovative al LED.

  • Facebook
  • Twitter
  • Add to favorites
  • Google
  • LinkedIn
  • Email
  • RSS