Sviluppo sostenibile
Edilizia
Fotovoltaico
Solare Termico
Geotermico
Biomasse
Eolico
Idroelettrico
Mobilità
Home » Biomasse, Eolico, Fotovoltaico, Geotermico, Idroelettrico, Italia, News

RAPPORTO STATISTICO 2011, FER IN CRESCITA

Print Friendly

Il GSE ha pubblicato ieri il Rapporto Statistico Impianti a fonti rinnovabili, relativo all’anno 2011.
Il documento descrive l’evoluzione delle fonti rinnovabili in Italia fino a dicembre scorso e illustra le informazioni sulla consistenza, la potenza installata e le produzione elettrica, generata a livello nazionale, regionale e provinciale.

Ne emerge che nel 2011 l’Italia conta ben 335.151 impianti, per una potenza installata pari a 41.399 MW, oltre il doppio dei 18.335 MW del Duemila.
La crescita è dovuta ai nuovi parchi eolici, agli impianti alimentati con bioenergie e soprattutto a quelli fotovoltaici che nel 2011 hanno registrato un incremento eccezionale.


La produzione rinnovabile, grazie al contributo delle nuove installazioni, segna così un nuovo record raggiungendo 82.961 GWh, l’8% in più rispetto al 2010.

Così nel 2011, con i suoi 83 TWh, l’Italia sale al quarto posto tra i paesi dell’Unione Europea, nell’Europa dei 15, per la produzione lorda di energia elettrica rinnovabile, dopo la Germania, la Spagna e la Svezia, superando la Francia.

Nella classifica delle Regioni, la Lombardia è in testa con il 16,9% di potenza installata, sui 41.399 MW italiani. L’8,6% spetta al Trentino Alto Adige, il 6% al Veneto e il 2,1% al Friuli Venezia Giulia.


Dal punto di vista delle tecnologie utilizzate, il parco degli impianti a fonte rinnovabile installati in Italia alla fine del 2011 è molto variegato sia per le differenti fonti, che per la taglia degli impianti.
Sul documento del GSE, infatti, si legge che il 91,3% degli impianti fotovoltaici ha potenza inferiore a 50 kW, quelli geotermoelettrici (il 90,9%) superano i 10 MW. Gli impianti alimentati con biogas e con bioliquidi hanno generalmente potenza compresa tra 200 kW e 1 MW (il 62,8% e il 73,5% rispettivamente).

Gli impianti idroelettrici sono quelli più equamente distribuiti: la classe più rilevante, con il 32,5% degli impianti, è quella con potenza tra 200 kW e 1 MW, mentre quelli di piccola taglia sono generalmente ad acqua fluente.
Il 39,2% degli impianti eolici, infine, ha potenza inferiore a 50 kW, il 26,5% maggiore di 10 MW.

Scarica il Rapporto Statistico 2011 – Impianti a fonti rinnovabili

  • Facebook
  • Twitter
  • Add to favorites
  • Google
  • LinkedIn
  • Email
  • RSS