Sviluppo sostenibile
Edilizia
Fotovoltaico
Solare Termico
Geotermico
Biomasse
Eolico
Idroelettrico
Mobilità
Home » Fotovoltaico, Italia, News

CONDOMINI, ENERGIA FV REDDITO D’IMPRESA

Print Friendly

Novità fiscali per i palazzi green. I condomini diventano di fatto soggetti d’imposta che svolgono attività commerciale abituale e che, pertanto, è obbligata a fatturare la vendita dell’energia prodotta.

Come spiegato in un comunicato dell’Agenzia delle Entrate, con la risoluzione del 10 agosto scorso, i condòmini che realizzano impianti fotovoltaici superiori a 20 kw o che cedono, a fini commerciali, tutta l’energia prodotta con impianti fino a 20 kw, si configurano come società di fatto e come tali realizzano reddito d’impresa. 

Sarà la potenza dell’impianto, dunque, a definire gli oneri fiscali: per i piccoli impianti, quelli pari o inferiori a 20 kw (v. circolare 46/E del 2007), gli incentivi continuano a non assumere rilevanza fiscale. Per gli impianti fotovoltaici superiori a 20 kw o inferiori ma la cui energia prodotta risulti ceduta totalmente alla rete, invece, l’accordo tra i condòmini dà luogo a una società di fatto che svolge attività commerciale abituale.

Questa è pertanto tenuta ad emettere fattura nei confronti del GSE che, a sua volta, opererà a ritenuta del 4 per cento sulla tariffa relativa alla parte di energia immessa in rete.
Infine, ai fini delle imposte dirette e dell’iva, la società di fatto tra condòmini in questo caso diventa soggetto d’imposta autonomo e quindi è tenuto a redigere sia un’autonoma dichiarazione dei redditi, sia un’autonoma dichiarazione iva.

Leggi la risoluzione dell’Agenzia delle Entrate n.84/E del 10 agosto 2012

  • Facebook
  • Twitter
  • Add to favorites
  • Google
  • LinkedIn
  • Email
  • RSS