Sviluppo sostenibile
Edilizia
Fotovoltaico
Solare Termico
Geotermico
Biomasse
Eolico
Idroelettrico
Mobilità
Home » News, Nord Est, Sviluppo sostenibile

ENERGIA E SOSTENIBILITA’ ALPINE

Print Friendly

Otto Comuni di Trentino, AltoAdige, Tirolo, Baviera, Grigioni, Land Salisburgo, S. Gallo e Vorarlberg indicano il loro personale percorso “verso la città dell’energia”.

Il convegno di ARGE ALP (Comunità di Lavoro delle Regioni Alpine) dei giorni scorsi a S. Gallo si è dimostrato un’occasione di confronto fra Germania, Italia, Austria e Svizzera sul cammino energetico  di otto diversi territori.
I Comuni di Trento (Trentino), Wildpoldsried (Baviera), Landquart (Grigioni), Weissbach bei Lofer (Sali), Buchs (S. Gallo), Dobbiaco (Alto Adige), Virgen (Tirolo) e Wolfurt (Vorarlberg) hanno raggiunto risultati importanti nel campo delle energie rinnovabili e fungono da modello per le loro regioni/cantoni.

Gli otto Comuni partecipanti presentano differenze sostanziali: da Trento, grande capoluogo italiano con 117.200 abitanti, al paesello di Weissbach an der Lofer con 420 abitanti. Li accomuna aver realizzato qualcosa di significativo nel settore energetico e di fungere da modello per i propri territori e cantoni.
Come presentato sul sito della Provincia di Trento, tutti i Comuni e gli enti per l’energia coinvolti hanno sottolineato quanto sia importante tale funzione di modello. Fiducia e credibilità, infatti, nascono solo dall’esperienza vissuta direttamente. Se poi le iniziative e i progetti coinvolgono anche i cittadini, è possibile proseguire sulla via imboccata e porsi nuovi obiettivi ancora più ambiziosi.
Tutti i Comuni concordano sul fatto che ne valga la pena: le energie rinnovabili offrono all’arco alpino molteplici opportunità di sviluppo in ambito tecnico, economico, turistico, ecologico e culturale.

Il risparmio energetico e la promozione di una mobilità sostenibile rivestono un ruolo centrale per la città di Trento. Ad esempio, il regolamento edilizio prevede che in caso di nuove costruzioni o lavori di ristrutturazione si installino impianti fotovoltaici. Almeno la metà dell’acqua calda deve essere prodotta con energie rinnovabili – in questo modo sono state anticipate norme successivamente introdotte dallo Stato. Inoltre, la Provincia autonoma ha lanciato un programma di finanziamento per l’edilizia sostenibile e per l’efficienza energetica delle costruzioni. Ad oggi, il 93% dell’illuminazione stradale utilizza lampadine a basso consumo di energia.

Approfondisci gli impegni di ognuna delle città partner

  • Facebook
  • Twitter
  • Add to favorites
  • Google
  • LinkedIn
  • Email
  • RSS