Sviluppo sostenibile
Edilizia
Fotovoltaico
Solare Termico
Geotermico
Biomasse
Eolico
Idroelettrico
Mobilità
Home » Fotovoltaico, Italia, News

IL BOOM DEL FV VISTO DAGLI ECONOMISTI

Print Friendly

L’Associazione italiana economisti dell’energia guarda con fiducia al boom del fotovoltaico dell’ultimo periodo.

Al convegno Aiee “Il settore energetico nel 2011 e le prospettive per il 2012” del 7 marzo scorso si è ribadito che, nonostante la carenza di una strategia energetica nazionale e le pesanti riflessioni sulla situazione petrolifera attuale, le rinnovabili l’anno scorso hanno segnato un significativo balzo in avanti. Inoltre, le emissioni di CO2 sono tornate ai livelli del 1990 (-16% rispetto al 2005).

La produzione di energia elettrica da fonte solare nel 2011 è aumentata del 463% rispetto all’anno precedente (dati Gse): una crescita tumultuosa che, però, ha fatto notare Zorzoli di Ises Italia (International Solar Energy Society) nel 2012 dovrebbe rallentare in misura rilevante, per il blocco dello sviluppo di impianti su terreni agricoli. Secondo i dati del “Solar Energy Report 2012” anticipati dall’Energy & Strategy Group del Politecnico di Milano, già nel 2011 il mercato è diminuito dell’8% se si considerano gli impianti effettivamente realizzati.


Complessivamente lo scenario energetico italiano è caratterizzato dal calo dei consumi, dovuto prevalentemente alla crisi economica e solo in misura minore alle iniziative di promozione dell’efficienza energetica. Calo che non è riuscito a compensare l’aumento generalizzato dei prezzi di quasi tutti i prodotti energetici e ha portato il saldo della nostra bilancia energetica a raggiungere il picco di 63 miliardi di euro, in aumento di oltre 10 miliardi (+19%).

 

  • Facebook
  • Twitter
  • Add to favorites
  • Google
  • LinkedIn
  • Email
  • RSS