Sviluppo sostenibile
Edilizia
Fotovoltaico
Solare Termico
Geotermico
Biomasse
Eolico
Idroelettrico
Mobilità
Home » Biomasse, News, Nord Est

ENERGIA: FONDI ALL’AGRICOLTURA VENETA

Print Friendly

Come previsto dal Piano di Sviluppo Rurale gli agricoltori veneti possono presentare entro il 30 marzo 2012 la domanda di finanziamento alla Regione, che riguarda anche l’incentivazione della produzione di energia e biocarburanti da fonti rinnovabili (Misura 311 azione 3).

Il bando in scadenza a fine mese prevede due assi principali: l’ammodernamento delle aziende agricole (Misura 121 del PSR 2007-2013) e la diversificazione in attività non agricole (Misura 311 del PSR).
Come pubblicato sul BUR del Veneto il 29 dicembre scorso, con successiva deliberazione n. 206 del 07/02/2012, nel primo caso l’impegno regionale è rivolto a imprenditori agricoli singoli e associati e cooperative agricole.
Gli investimenti ammessi possono prevedere la realizzazione di piantagioni di colture legnose a ciclo breve finalizzate alla produzione di biomassa da utilizzarsi per la produzione di energia; la realizzazione di strutture ed impiantistica ad elevata efficienza tecnologica e con bassi livelli di emissioni in atmosfera, per la produzione di energia a esclusivo utilizzo aziendale (valore espresso in kW/h), a partire da fonti agro-forestali, fonti rinnovabili e dai reflui provenienti dall’attività aziendale.

Per accedere ai contributi in conto capitale (intensità del 60% spesa ammessa per giovani imprenditori e 50% per imprenditori agricoli) la produzione di energia dovrà essere effettuata con criteri che assicurino la connessione con l’attività agricola.

La seconda proposta regionale mira ad una “Incentivazione della produzione di energia e biocarburanti da fonti rinnovabili” ed è dedicata alle imprese agricole, anche in forma aggregata come quella cooperativa e di associazione temporanea.
Sono ammessi al finanziamento, in regime de minimis, gli investimenti:
-legati alla produzione e vendita di energia elettrica o termica in impianti inferiori al MWe;
-fissi e mobili riconducibili allo sfruttamento di biomasse, biogas;
-investimenti mobili strettamente connessi con la lavorazione e trasformazione della biomassa destinata alla produzione di energia. 

Per informazioni, consultare il sito della Regione del Veneto
Incentivazione della produzione di energia e biocarburanti da fonti rinnovabili

Approfondimenti:
VENETO: BIOENERGIE PER LO SVILUPPO RURALE – Energheia – 8 novembre 2011

  • Facebook
  • Twitter
  • Add to favorites
  • Google
  • LinkedIn
  • Email
  • RSS