Sviluppo sostenibile
Edilizia
Fotovoltaico
Solare Termico
Geotermico
Biomasse
Eolico
Idroelettrico
Mobilità
Home » Geotermico, Italia, News

GEOTERMIA, PROPOSTE AL GOVERNO

Print Friendly

Il Consiglio Nazionale dei Geologi (Cng), l’Unione Geotermica Italiana (Ugi) e le altre associazioni del settore hanno presentato al Governo Monti un documento congiunto con alcune proposte per la promozione della geotermia e la semplificazione delle procedure autorizzative.

Il documento, elaborato la scorsa settimana al termine di un tavolo di lavoro presso la sede del CNG a Roma, chiede una maggior uniformità nelle norme nazionali e la facoltà da parte delle Regioni di avviare ulteriori procedure sulla base dei rispettivi contesti territoriali. Gli ambiti riguarderebbero la qualità degli impianti e la qualifica degli installatori, la necessità di adeguate conoscenze geologiche ed gli approfondimenti progettuali.

A sostegno dell’iniziativa anche l’Associazione nazionale impianti geotermici, l’Associazione nazionale ingegneri mineraria, l’Associazione nazionale imprese specializzate in indagini geognostiche e Geohp, consorzio di imprese specializzate in geotermia.

Come spiegato in una nota dell’Agenzia parlamentare, l’Ugi sottolinea che gli operatori del settore attendono l’emanazione del decreto ministeriale attuativo del dlgs 28/2011. Tale provvedimento deve indicare le prescrizioni per la posa in opera degli impianti di produzione di calore da risorsa geotermica, ovvero sonde geotermiche, destinati al riscaldamento e alla climatizzazione di edifici e individuare i casi in cui si applica la procedura abilitativa semplificata (PAS) di cui all’articolo 6 del dlgs. n. 28/2011.

Leggi le dichiarazioni delle associazioni sul sito del Consiglio Nazionale dei Geologi

  • Facebook
  • Twitter
  • Add to favorites
  • Google
  • LinkedIn
  • Email
  • RSS