Sviluppo sostenibile
Edilizia
Fotovoltaico
Solare Termico
Geotermico
Biomasse
Eolico
Idroelettrico
Mobilità
Home » Biomasse, News, Nord Est

BIOMETANO MADE IL ITALY A FIERAGRICOLA

Print Friendly

Successo a Verona per la Prima Giornata Nazionale del Biometano. Il Presidente del Consorzio Italiano Biogas, Piero Gattoni, ha chiuso i lavori sottolineando che «il biometano è un’opportunità di sviluppo della green economy italiana: vogliamo regole che permettano la creazione e il consolidamento di posti di lavoro stabili nell’agro-industria e un sistema di regole che stimoli la crescita del biometano made in Italy»

La Prima Giornata Nazionale del Biometano è stata organizzata in occasione di Fieragricola da CIB (Consorzio Italiano Biogas), Aiel (Associazione Italiana Energie Agro-forestali), Cia (Confederazione Italiana Agricoltori), Agroenergia, Confagricoltura, Crpa (Centro Ricerche Produzione Animale), Asssogasmetano e Legambiente, con il sostegno di Intelligent Energy Europe.

Secondo il CIB, la parola d’ordine da qui in avanti dev’essere integrazione: il potenziale del settore biogas si esprime pienamente nella codigestione tra colture dedicate di primo raccolto e biomasse di integrazione,ovvero effluenti zootecnici, sottoprodotti e colture di secondo raccolto o pluriennali.

Per l’Italia il CIB stima un fabbisogno di 7-8 miliardi di smc (standard metro cubo) di biometano all’anno. Una produzione equivalente a quella di gas naturale fossile italiana, risultato raggiungibile utilizzando solo l’8% di terreni di primo raccolto in codigestione con biomasse di integrazione; con una stima di crescita del PIL delle sole aziende del 4-5% annuo.

Secondo un comunicato della stessa associazione, il settore necessita ora di definire con chiarezza regole ed incentivi per completare il quadro normativo italiano che già prevede un ampio ventaglio di opportunità, dall’utilizzo per autotrazione, all’utilizzo dell’energia termica oltre a una tariffa fissa per l’immissione nella rete del gas.


  • Facebook
  • Twitter
  • Add to favorites
  • Google
  • LinkedIn
  • Email
  • RSS