Sviluppo sostenibile
Edilizia
Fotovoltaico
Solare Termico
Geotermico
Biomasse
Eolico
Idroelettrico
Mobilità
Home » Edilizia, Europa, News

TEE: INCENTIVI A PIU’ EFFICIENZA E PICCOLI INTERVENTI

Print Friendly

Dal 1 novembre l’AEEG punta sull’aumento dell’offerta di Titoli di efficienza energetica (Tee). Con la nuova delibera, l’Autorità per l’Energia intende favorire gli interventi di piccola entità.

La delibera Een 9/11 del 27 ottobre scorso modifica il funzionamento dei Certificati Bianchi, con l’obiettivo di favorire l’efficienza attraverso incentivi più equilibrati per chi investe. In particolare, grazie al riconoscimento garantito a progetti basati su tecnologie più strutturali.
Le novità introdotte, già in vigore dal 1 novembre, dovrebbero consentire una maggior disponibilità di Tee, incrementando la liquidità e l’offerta di Certificati.

Più nel dettaglio, la delibera prevede l’introduzione di un coefficiente di durabilità (coefficiente tau) che consente di riconoscere un numero maggiore di Tee ai progetti in grado di generare risparmi energetici nel corso di molti anni. Fino ad oggi, il meccanismo ha contabilizzato e incentivato i risparmi energetici prodotti da qualsiasi tipo di intervento per un numero di anni convenzionale, nella gran parte dei casi inferiore alla “vita tecnica” effettiva delle tecnologie installate.
Gli interventi che generano risparmi energetici per un numero di anni superiore a quello “convenzionale” sono stati finora penalizzati. L’applicazione del coefficiente di durabilità, invece, consente di superare tale limite.

Un’ulteriore novità è la riduzione della dimensione minima per l’accesso agli incentivi. I titoli verrenno rilasciati anche a progetti di taglia molto inferiore a quanto avvenuto fino ad oggi, con decurtazioni variabili dal 20% al 93%. Secondo il Fire, la federazione italiana per l’uso razionale dell’energia, questa decisione si tradurrà in un beneficio soprattutto per le aziende con figure professionali come l’energy manager e per i progetti di piccola entità.

Leggi la delibera Een 9/11 del 27 ottobre 2011

  • Facebook
  • Twitter
  • Add to favorites
  • Google
  • LinkedIn
  • Email
  • RSS